Notiziario 05/02/2019

CRONACA

Venezuela nel caos, molti di ritorno in queste ore a Molfetta. Diventa sempre più difficile la situazione umanitaria in Venezuela a causa della crisi politica che sta portando il paese sempre più verso la guerra civile. Sono migliaia i molfettesi lì residenti attualmente in forte difficoltà. Molti di loro continuano a scrivere all'Associazione Molfettesi nel Mondo per chiedere aiuto e supporto per una situazione che giorno dopo giorno sta precipitando, soprattutto per la mancanza di medicinali. Una delle uniche possibilità per molfettesi ed italiani in Venezuela è rappresentata dall'ambasciata italiana; il problema è che una parte dei nostri emigranti e dei loro discendenti non possiede più la cittadinanza italiana e dunque di non può beneficiare di questo intervento umanitario. Molti molfettesi in Venezuela stanno cercando in ogni modo di tornare a Molfetta, scontrandosi però con un'altra triste realtà: non sempre loro stessi o le famiglie hanno disponibilità economiche per il sostentamento. Si tratta di un vero e proprio dramma a cui bisognerebbe trovare anche in città una soluzione. (L.M.)

Furti di auto e mezzi pesanti a Molfetta, i resti rinvenuti ad Andria. Lavoravano indisturbati, intenti a sezionare un suv sportivo, all'interno di una cava, ben protetti dalla presenza del proprietario e dalla guardiania che ne controllava l'ingresso. Era l'ora di pranzo e mai si sarebbero aspettati l'irruzione, improvvisa dei Carabinieri di Andria che, cogliendoli in flagranza di reato, sono riusciti a bloccare ed a trarre in arresto un pregiudicato 64enne e un 43 enne, entrambi del luogo. La cava era una vera e propria base adibita al sezionamento di autovetture oggetto di furto, i cui "pezzi" erano destinati alla successiva commercializzazione illegale. I due sono stati tratti in arresto con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio e alla ricettazione in concorso e posti in regime degli arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Trani. (L.M.)


ATTUALITA'

Il Sindaco Tommaso Minervini e gli assessori Azzollini e Panunzio presentano a Molfetta il progetto "Luoghi comuni". Recuperare spazi sottoutilizzati di proprietà pubblica e darli in gestione ad associazioni giovanili. È l'obiettivo di "Luoghi Comuni", il bando regionale rivolto agli Enti locali e alle organizzazioni giovanili del Terzo settore per aumentare il numero dei luoghi per la creatività e l'apprendimento, dedicati ai giovani e alle iniziative di innovazione sociale. Attraverso la mappatura del patrimonio pubblico sottoutilizzato, mette in rete giovani ed Enti pubblici finanziando, con risorse fino a 40mila euro, progetti rivolti al territorio e alle comunità. Si attendono sviluppi. (L.M.)
Sabato 9 febbraio a Molfetta prende avvio la raccolta di farmaci per i più bisognosi. L'iniziativa è realizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus in collaborazione con Federfarma e CDO Opere Sociali sul tutto il territorio nazionale, con un'adesione di oltre 4.000 farmacie. Quest'anno, una grande novità: sarà possibile acquistare un farmaco da banco per donarlo a chi è in difficoltà già nel corso della settimana, a partire dal 4 febbraio. La giornata clou è comunque, quella del 9 febbraio, quando in farmacia ci saranno i volontari a supportare l'iniziativa che rappresenta uno strumento di solidarietà concreta per contrastare il crescente disagio economico-sociale che colpisce in misura sempre maggiore i cittadini più fragili. (L.M.)

Notiziario 21/01/2019

CRONACA

Ripulivano le scuole di Molfetta, rinvenuta refurtiva della "Battisti-Pascoli". Sette computer rubati nelle scuole di Giovinazzo e Molfetta, una cassa acustica, un sacco contenente oltre cinquanta snack e bevande trafugate dai distributori automatici, oltre a tre radio ricetrasmittenti, arnesi da scasso e poi guanti da lavoro usati verosimilmente per i colpi. È quanto rinvenuto dai Carabinieri della Stazione di Giovinazzo a cui, nella notte del 15 gennaio scorso, non sono sfuggiti tre giovanissimi del posto, tra cui un 18enne. I militari erano in perlustrazione nel corso dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei reati, quando hanno notato, alla periferia sud di Giovinazzo, nelle vicinanze del PalaPansini, tre giovinazzesi a piedi. Il 18enne, accusato dei reati di furto aggravato in concorso e di ricettazione, è stato relegato agli arresti domiciliari, mentre i due minorenni sono stati denunciati a piede libero: entrambi dovranno rispondere di ricettazione. (L.M.)

Criminalità nelle campagne a Molfetta e dintorni. Interviene Coldiretti. Spariti altri 10 ulivi secolari questa volta in agro di Bitonto. E' l'ennesimo episodio registrato in provincia di Bari che si aggiunge ai ripetuti 'furti' nella BAT, a Lecce, a Foggia e in provincia di Taranto, altri 5 ulivi secolari si sono volatilizzati a Manduria nelle scorse ore, denuncia Coldiretti Puglia, con un boom di furti in campagna pari a 300 milioni di euro di danni in un anno. "Tagliare 10 ulivi secolari per rivendersi la legna è un atto vile e assurdo, considerato che per 150 euro di valore della legna, si sottraggono ad un agricoltore 10mila euro di reddito, perché dovrà aspettare decenni prima che i nuovi impianti possano entrare in produzione, e si deturpa un patrimonio produttivo e paesaggistico di inestimabile valore", tuona Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia. Il fenomeno della micro e macro criminalità nelle aree rurali pugliesi è divenuto pressante e pericoloso per la stessa incolumità degli agricoltori e in questo scenario di strisciante diffusione dell'illegalità e clima di pericolosa incertezza, le aziende corrono il forte rischio di perdere competitività. (L.M.)


ATTUALITA'

Asilo nido del Comune di Molfetta: da marzo via alle iscrizioni per il prossimo anno scolastico. L'annuncio è arrivato nelle scorse ore e anticipa l'apposito avviso che sarà pubblicato nelle prossime settimane. La struttura accoglierà i bambini non ancora in età da scuola materna: infatti, sarà possibile presentare la domanda di iscrizione per tutti i bambini di età compresa tra i 3 mesi di vita e i 24 mesi non compiuti alla data del 31 dicembre 2019. (L.M.)


APPUNTAMENTI

Casa-Museo Poli a Molfetta apre ai turisti.  L'Info Point turistico di Molfetta, visto il grande interesse dimostrato da cittadini e turisti nei confronti della casa-museo Poli, ha intrapreso un'azione di valorizzazione e fruizione del sito di interesse storico e artistico, siglando una convenzione finalizzata alla promozione di visite guidate ed eventi di tipo culturale, in accordo con i proprietari, eredi di una casata che tanto lustro ha conferito alla città. Si parte a febbraio con le prime aperture, per cui è necessaria la prenotazione presso l'Info Point sito in via Piazza. Info e prenotazioni chiamando lo080 334 0519 o scrivendo a info.molfetta@viaggiareinpuglia.it (L.M.)

Notiziario 7/01/2019

ATTUALITA'

A Molfetta nasce il comitato per tutelare la Spiaggia della Maddalena. Un gruppo di cittadini uniti dall'impegno per la tutela dei beni comuni e, in particolare, dei nostri beni storici e architettonici in degrado, ha costituito un Comitato Civico per contrastare l'abbandono dell'area storicamente adibita ai Cantieri navali in località Spiaggia Maddalena. Il sito di Spiaggia Maddalena ha tutte le peculiarità per rientrare nel patrimonio di archeologia industriale da salvare dal degrado e valorizzare per finalità culturali e per incentivare un turismo di qualità e attento alla sostenibilità ambientale. Con il recupero del sito si intende realizzare un museo dedicato alla cantieristica, salvaguardando "in situ" gli oggetti/testimoni: bitte, argani, vasi, scivoli in acqua, seghe a carrello e altri. (L.M.)

Tartarughe marine spiaggiate. Ne sono state trovate 15 in soli 3 giorni, nel tratto costiero che va da Barletta a Monopoli. L'ultima è stata rinvenuta a Molfetta, ancora una volta in località Prima Cala. Si tratta di un esemplare lungo 65 centimetri: la carcassa è stata individuata da un passante che ha successivamente provveduto ad informare la Guardia Costiera. Anche in questo caso, c’è la mano dell'uomo dietro la moria di esemplari. Pasquale Salvemini, responsabile del centro di recupero tartarughe marine di Molfetta afferma che alcuni pescatori, fortunatamente la minor parte, quando trovano tartarughe impigliate nelle reti o già morte per asfissia da annegamento, le rigettano in mare e le correnti poi le spingono sino a spiaggiarle. Il comportamento corretto è invece informare la Guardia Costiera, ogni qual volta vi siano rinvenimenti di tartarughe. La loro sopravvivenza può dipendere da gesti piccoli ma fondamentali e salvare così una specie in via di estinzione. (L.M.)


CRONACA

La Polizia Ferroviaria tira le somme sull’anno appena trascorso. Sono state tratte in arresto 70 persone, 225 sono state quelle denunciate all'Autorità Giudiziaria per la commissione di reati vari, 36 persone sono state segnalate all'Autorità Amministrativa, in particolare modo per l'uso di sostanze stupefacenti. Al riguardo, è stata sequestrata sostanza stupefacente per circa 1.140 grammi, per lo più cannabis e derivati. Nell'ambito dell'attività di prevenzione sono state identificate più di 175.000 persone ritenute sospette, di cui quasi 25.000 cittadini stranieri, dei quali 41 rintracciati in posizione irregolare sul territorio nazionale. In tale contesto il Compartimento della Polizia Ferroviaria della Puglia, Basilicata e Molise si attesta ai vertici in Italia per il numero di persone controllate. Sono state rintracciate ben 38 persone scomparse o allontanatisi dai rispettivi nuclei famigliari, tra cui 27 minori. Il loro ritrovamento ha consentito di fare ritornare il sorriso a tante famiglie che avevano vissuto momenti di apprensione per la sorte dei loro cari. (L.M.)


APPUNTAMENTI

Il concerto d’epifania è rinviato al 12 gennaio. L’Orchestra di Fiati Francesco Peruzzi - Città di Molfetta e dalla Corale Polifonica Sergio Binetti propongono un concerto classico con brani tratti dalle più belle opere di Rossini, Bellini, Verdi e Puccini. Il concerto si terrà nella Parrocchia di San Bernardino alle ore 20.00. Ingresso libero. (L.M.)